In UK ci sono più colonne di ricarica che pompe di benzina – 2019

Il sorpasso è avvenuto. Lo studio effettuato da Nissan ci dice che nel Regno Unito sono presenti ormai più colonne di ricarica (9.300) che pompe di benzina (8.400).

Si tratta di una svolta storica che fotografa perfettamente la tendenza di crescita del mercato elettrico, soprattutto negli ultimi due anni.

Diamo un’occhiata al seguente grafico:

Il sorpasso era atteso per l’estate del 2020. Dunque possiamo dire che sia avvenuto con un anno di anticipo e con uno “scarto” di circa 1000 installazioni.

Tuttavia, non molti di questi punti di ricarica offrono ancora elevati standard di ricarica. In Scozia, solo 200 dei 1.000 spot raggiungono i 50 kW. In Inghilterra, circa 1.600 delle 9.300 località forniscono una “ricarica rapida”, il che significa che ricaricano una tipica batteria EV all’80% circa in meno di un’ora.

La maggior parte dei proprietari di veicoli elettrici carica a casa, quindi il governo del Regno Unito ha recentemente proposto l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici in tutti i nuovi alloggi. L’ ultima stima delle autorità prevede una domanda da 2.300 a 4.100 punti veloci e da 33.700 a 47.500 punti di ricarica più lenti entro il 2025.

Anche in Italia i dati parlano di una crescita costante per quanto riguarda l’installazione di infrastrutture di ricarica. Tuttavia la differenza con il Regno Unito rimane molto marcata, tenendo conto che quest’ultimo conta poco meno di 65 milioni di abitanti (4,1 in più rispetto all’Italia) e un territorio di 242.000 km quadrati (l’Italia ne conta circa 300.000).

fleetmatica-logo

Stai pensando di trasformare la tua flotta aziendale in veicoli elettrici? Scopri come Fleetmatica può aiutarti in questo processo.

Clicca qui per saperne di più!